Creare una sala cinema in casa

Creare una sala cinema in casa

Per anni sembrava che l’home TV entertainment avesse attraversato un periodo di “stanca”. La TV Full HD prima e quella UHD/4K dopo è diventata la prima scelta d’acquisto e per un po ‘è sembrato che il Blu-Ray potesse essere solo l’ultimo standard dell’ home video a trainare le vendite nel settore.

Le uniche vere innovazioni provenivano da servizi di streaming come Netflix e Amazon Prime Video, ma anche allora erano innovazioni che soddisfacevano gli standard attuali, piuttosto che spingere i clienti a costruire o aggiornare un nuovo home cinema.

Oggi, tuttavia, tutto sta per cambiare ancora una volta nel panorama dell’ home cinema sono arrivati nuovi ed interessanti prodotti. Dopo il fallimento della rivoluzione della Televisione 3D, i produttori di TV si sono uniti attorno al 4K.

Con nuovi modelli smart che arrivano nei negozi a un ritmo rapido, il lancio di Blu-Ray 4K, nuove console compatibili con 4K degli standard Microsoft, Sony e HDR, nonché innovazioni nell’audio home theater: tutto ciò offre una ragione convincente per tornare con interesse al settore dell’ intrattenimento home. Complice poi la Pandemia che ci ha costretto a casa, il successo per questo tipo di prodotti è stato impressionante.

Se vogliamo dunque pensare a creare un piccolo cinema in casa dobbiamo partire dalla scelta dello schermo. Le opzioni sono principalmente due: usare una Tv oppure un videoproiettore.

Negli ultimi anni, la tecnologia dei proiettori ha fatto molta strada, con immagini più luminose e una messa a fuoco più nitida su tutti i moderni proiettori di grande formato. In effetti, abbiamo anche visto miglioramenti significativi nei proiettori a ottica corta, che consentono di creare un’immagine di grandi dimensioni senza avere una stanza grande o una configurazione complicata.

È passato più di un decennio da quando i primi schermi TV Full HD sono stati lanciati e durante quel periodo sono arrivati alcuni televisori 1080p davvero sorprendenti. Oggi puoi trovare una vasta gamma di fantastici display Full HD, ma investire in un display per il tuo home theater limita in qualche modo il tuo sistema.

Il 4K, d’altra parte, è un nuovo arrivato nel mondo dell’home theatre. Con una risoluzione 4 volte superiore rispetto a un display da 1800p, i display 4K offrono un livello di dettaglio senza precedenti per la tua esperienza home theater. Ciò significa che puoi accedere a tutti i contenuti 4K disponibili su Sky, Amazon, Netflix e dischi Blu-Ray Ultra-HD, nonché a tutte le future versioni 4K.

D’altra parte, i display 4K sono più costosi delle loro controparti 1080p e potrebbero non essere necessari se si prevede di acquistare un display più piccolo. Mentre alcuni produttori si sono allontanati dai pannelli 1080p nei televisori di fascia alta puntando tutto sul 4K e in un futuro prossimo sull’ 8K.

Dalla scomparsa degli schermi televisivi al plasma, i LED sono diventati la tecnologia dominante dietro gli schermi televisivi. Nel frattempo, OLED, che una volta era pubblicizzato come il futuro della tecnologia TV, è rimasta un’opzione costosa, ma bella.

Ancora più importante, sembrerebbe che il LED sia più adatto per riprodurre immagini HDR rispetto a OLED, grazie alla sua capacità di produrre immagini più luminose. LG ha guidato il carico di display OLED 4K HDR con i display OLED certificati UHD Premium (certificati 4K e UHD) negli ultimi 12 mesi, ma rimangono l’eccezione piuttosto che la regola poiché altri produttori si affidano ai miglioramenti dei LED.

Per quel che riguarda l’audio una soundbar è il modo più semplice e spesso il più economico per migliorare il suono che proviene dalla TV. Si tratta una barra che si trova davanti alla TV, questi sistemi forniscono un miglioramento significativo all’audio debole e sottile che esce dalla TV.

A seconda della tua scelta di soundbar, puoi davvero ottenere un suono che riempie la stanza. Attenzione a quelli che includono un subwoofer e la tecnologia BMR (Balanced Mode Radiator) che garantisce un’ampia dispersione del suono. Tuttavia, la loro uscita audio pseudo-surround non si avvicina a ciò che si ottiene con opzioni audio più complete.

Se volete ricreare un’atmosfera cinematografica a quel punto meglio optare per un sistema home theatre 5.1 con due canali frontali, due posteriori, uno centrale ed un subwoofer.

Leave a Reply

Your email address will not be published.